Il caccia europeo FCAS di sesta generazione potrebbe essere ritardato fino al 2050, ma non a causa dell'F-35 Lightning II

Di: Maksim Panasovskyi | 17.09.2022, 23:39
Il caccia europeo FCAS di sesta generazione potrebbe essere ritardato fino al 2050, ma non a causa dell'F-35 Lightning II

Il caccia di sesta generazione europeo è di nuovo nei guai. Ma questa volta l'F-35 Lightning II americano è innocente.

Ecco cosa sappiamo

Il caccia è stato sviluppato nell'ambito del programma Future Combat Air System (FCAS) da uno sforzo congiunto di Francia, Germania e Spagna. Il velivolo era originariamente previsto tra il 2035 e il 2040, ma alla fine il suo lancio potrebbe essere ritardato di un intero decennio.

I disaccordi tra i partecipanti al progetto FCAS stanno cambiando drasticamente i piani per lo sviluppo e la produzione del caccia di sesta generazione. La Germania e la Francia non riescono a trovare un accordo su chi debba svolgere il proprio ruolo. Dassault e Airbus non sono in grado di dividersi il lavoro e le responsabilità. Inoltre, la Germania sta impiegando molto tempo per decidere sul progetto perché il Parlamento è lento e riluttante a votare.

Dassault vuole più quote per la produzione di aerei da combattimento e spera di poter prendere alcune decisioni da sola. Airbus afferma di non essere un fornitore convenzionale, ma un partner importante e un membro del progetto FCAS. Pertanto, l'azienda vuole che non vengano prese decisioni senza il suo coinvolgimento.

Flashback

Il caccia europeo di sesta generazione si è rivelato un aereo molto problematico. Secondo gli esperti, l'F-35 Lightning II americano sarebbe stato un grosso problema per l'Europa, perché ha interessato più di una dozzina di Paesi europei. Ma, come possiamo vedere, Francia e Germania si stanno mettendo i bastoni tra le ruote da sole.

Il conflitto tra i due membri del progetto FCAS non è iniziato oggi. Anche nel 2021 i due Paesi si sono trovati in una situazione di stallo. La Francia sosteneva che l'industria della difesa tedesca, partecipando al programma dei jet da combattimento, avrebbe potuto avere accesso alla tecnologia francese e utilizzarla per i propri progetti.

E non va dimenticato che dietro la Manica il programma Tempest è in corso in parallelo. BAE Systems sta anche lavorando a un caccia di sesta generazione che potrebbe sostituire l'Eurofighter Typhoon. La sua comparsa è prevista per il 2035.

Fonte: Militare bulgaro

Immagini: Wikipedia, Flug Revue, Defense Info