L'aviazione ucraina ha condotto circa 10 attacchi alle postazioni nemiche con missili americani AGM-88 HARM.

Di: Maksim Panasovskyi | 22.09.2022, 20:51
L'aviazione ucraina ha condotto circa 10 attacchi alle postazioni nemiche con missili americani AGM-88 HARM.

L'aeronautica delle Forze Armate dell'Ucraina continua a utilizzare i missili americani AGM-88 HARM per combattere i sistemi di difesa aerea nemici.

Ecco cosa sappiamo

L'ufficio stampa del Comando dell'Aeronautica Militare ha descritto gli obiettivi eliminati il 21 settembre 2022. Durante un periodo di 24 ore, le forze di difesa aerea sono state in grado di distruggere un raro missile da crociera Iskander-K e quattro veicoli aerei senza pilota di livello operativo.

Inoltre, l'aviazione militare ha effettuato 15 attacchi aerei di gruppo sulle posizioni dell'esercito russo. Secondo il comando, i missili antiradar americani AGM-88 HARM hanno colpito una decina di postazioni della difesa aerea nemica.

Ritorno di fiamma

Le Forze Armate dell'Ucraina hanno iniziato a ricevere i missili AGM-88 HARM in estate. Gli Stati Uniti forniscono missili a centinaia. Nonostante gli aerei sovietici non possano funzionare con le armi occidentali, gli esperti ucraini e statunitensi hanno integrato gli AGM-88 HARM sui caccia Su-27 e MiG-29. Il Pentagono conferma che un'azienda americana di difesa ha aiutato ad "amichevolizzare" gli aerei sovietici con i missili occidentali. Ma i funzionari tacciono su quale azienda sia. Si presume che si tratti di Raytheon.

Fonte: Comando delle forze aeree AFU