La Corea del Sud ha testato il sistema di difesa antimissile balistico L-SAM, in grado di intercettare missili balistici ad altitudini fino a 60 chilometri.

Di: Maksim Panasovskyi | 23.11.2022, 18:03
La Corea del Sud ha testato il sistema di difesa antimissile balistico L-SAM, in grado di intercettare missili balistici ad altitudini fino a 60 chilometri.

La Repubblica di Corea ha testato un sistema di difesa missilistica in seguito all'attività missilistica del suo vicino settentrionale.

Ecco cosa sappiamo

La Corea del Nord lancia missili balistici con invidiabile regolarità, compresi missili intercontinentali che solitamente volano verso il Giappone. In questo contesto, l'Agenzia per lo sviluppo della difesa della Corea del Sud ha completato con successo un test del sistema di difesa missilistico L-SAM.

Il sistema utilizza un missile intercettore aria-terra a lungo raggio. È progettato per intercettare i missili balistici nemici che volano a un'altitudine di 50-60 chilometri. Il Ministero della Difesa non ha rivelato la data dei test, ma è noto che è stata testata anche una versione dell'intercettore progettata per distruggere gli aerei.

L'L-SAM sarà un componente della rete di difesa a strati della Corea del Sud. Il sistema di difesa missilistica complessivo del Paese comprenderà i sistemi missilistici terra-aria Patriot (PAC 3), il THAAD e gli intercettori a medio raggio M-SAM.

Lo sviluppo del missile L-SAM durerà fino al 2024 e l'inizio della produzione in serie è previsto per il 2026. Se tutto andrà secondo i piani, il sistema sarà schierato nel 2027.

Fonte: Yonhap