Il Belgio si unisce al programma di sviluppo del caccia FCAS europeo di sesta generazione

Di: Maksim Panasovskyi | 20.06.2023, 16:01
Il Belgio si unisce al programma di sviluppo del caccia FCAS europeo di sesta generazione

Il Belgio sarà un nuovo partecipante al programma di sviluppo del jet da combattimento europeo di sesta generazione. Lo ha annunciato il presidente francese Emmanuel Macron.

Ecco cosa sappiamo

La scorsa settimana abbiamo scritto del desiderio del Belgio di aderire al progetto Future Combat Air System (FCAS). Si è parlato di una partecipazione come osservatore, cioè senza coinvolgimento dell'industria.

L'amministratore delegato di Dassault Aviation, Éric Trappier, ha espresso insoddisfazione per la potenziale adesione del Belgio al progetto FCAS. Ha citato come motivo principale il fatto che Bruxelles ha ordinato i caccia americani di quinta generazione F-35 Lightning II.

Emmanuel Macron ha confermato che il Belgio riceverà lo status di osservatore nel progetto FCAS, ma non ha specificato cosa questo significhi. Al momento, Germania, Francia e Spagna sono alla guida del programma. È interessante notare che l'anno scorso anche il governo tedesco ha ordinato l'F-35 nonostante la sua partecipazione al FCAS.

Il caccia europeo di sesta generazione è previsto per il 2040. Il motivo del ritardo è che tre Paesi non riescono da tempo a definire il proprio ruolo nel progetto. Gran Bretagna, Italia, Giappone, Stati Uniti e Cina dovrebbero avere i loro caccia di sesta generazione cinque anni prima.

Fonte: Rai News