Per la prima volta in 20 anni, gli Stati Uniti hanno concentrato due gruppi d'attacco di portaerei nel Mediterraneo: Gerald R. Ford e Dwight D. Eisenhower sono arrivati nella regione dopo l'attacco a Israele.

Di: Maksim Panasovskyi | 07.11.2023, 23:08
Per la prima volta in 20 anni, gli Stati Uniti hanno concentrato due gruppi d'attacco di portaerei nel Mediterraneo: Gerald R. Ford e Dwight D. Eisenhower sono arrivati nella regione dopo l'attacco a Israele.

La Marina statunitense ha condotto esercitazioni nel Mediterraneo orientale, alle quali hanno partecipato contemporaneamente due gruppi di portaerei. Le navi da guerra statunitensi sono arrivate nella regione dopo che Hamas ha attaccato Israele un mese fa.

Ecco cosa sappiamo

La USS Gerald R. Ford è stata la prima a recarsi nel Mediterraneo orientale. È la portaerei più grande e costosa del mondo. Il suo costo ha superato i 13 miliardi di dollari. Inoltre, a metà del mese scorso, il gruppo d'assalto della portaerei USS Dwight D. Eisenhower è partito da Norfolk per il Mediterraneo. Eisenhower.

Il gruppo comprende incrociatori missilistici e cacciatorpediniere. Possono utilizzare missili da crociera Tomahawk e missili antiaerei della famiglia Standard. L'uso del missile Standard 2 è stato dimostrato dal cacciatorpediniere classe Arleigh Burke USS Carney. Ha abbattuto con successo quattro missili e una mezza dozzina di droni che volavano verso Israele.

Per la prima volta in 20 anni, gli Stati Uniti hanno concentrato due gruppi d'attacco di portaerei nel Mediterraneo orientale. L'ultima volta che è successo è stato durante la guerra in Iraq nel 2003. Tuttavia, la destinazione finale della USS Dwight D. Eisenhower è il Mar Rosso, dove sono di stanza le navi da sbarco USS Bataan e USS Carter Hall.