Il Dipartimento di Stato USA approva la vendita di SM-6 Block I alla Repubblica di Corea per un valore di 650 milioni di dollari: gli intercettori possono abbattere missili balistici in un raggio di 240 chilometri

Di: Maksim Panasovskyi | 15.11.2023, 21:55
Il Dipartimento di Stato USA approva la vendita di SM-6 Block I alla Repubblica di Corea per un valore di 650 milioni di dollari: gli intercettori possono abbattere missili balistici in un raggio di 240 chilometri

All'inizio di quest'anno la Repubblica di Corea ha annunciato formalmente l'intenzione di acquistare intercettori missilistici SM-6 (Standard Missile 6). Il 14 novembre 2023, la potenziale vendita è stata approvata dal Dipartimento di Stato americano.

Ecco cosa sappiamo

L'accordo ha un valore di 650 milioni di dollari. Oltre a 38 intercettori missilistici SM-6 in configurazione Block I, la Repubblica di Corea riceverà le relative attrezzature, tra cui i contenitori per sistemi di lancio verticale MK 21.

L'acquisto del blocco SM-6 servirà ad armare i cacciatorpediniere della classe KDX-III con il sistema di difesa missilistico Aegis. La potenziale vendita sosterrà gli obiettivi di sicurezza nazionale e di politica estera degli Stati Uniti, fornendo una difesa necessaria a un alleato americano.

Lo sviluppo dell'SM-6 è iniziato quasi 20 anni fa. Due anni dopo il lancio, RTX ha condotto dei test. Nel 2009 è iniziata la pre-produzione. Il primo intercettore missilistico in configurazione Block I è apparso nel 2015. È in grado di abbattere missili balistici entro un raggio di 240 chilometri. Il sistema di guida attiva è in grado di tracciare bersagli a una distanza di oltre 400 chilometri.

Attualmente, la Marina statunitense sta lavorando all'integrazione di intercettori missilistici SM-6 in configurazione Block IA. Questa versione del missile antiaereo consente di catturare le minacce aeree sopra l'orizzonte utilizzando il sistema Aegis.

Fonte: DSCA