La recensione di Acer Predator Triton 300 SE: un predatore da gioco delle dimensioni di un ultrabook

Di: Alex Chub | 18.10.2021, 15:32
La recensione di Acer Predator Triton 300 SE: un predatore da gioco delle dimensioni di un ultrabook

L'Acer Predator Triton 300 SE è un grande esempio di un notebook versatile che è adatto sia per il lavoro che per il gioco. Vanta un telaio metallico compatto e leggero con un design elegante e abbastanza discreto. Allo stesso tempo, ci sono hardware molto potente all'interno, che è sufficiente per tutti i giochi moderni, così come per il lavoro con la grafica e il video. Allo stesso tempo, il sistema di raffreddamento svolge abbastanza bene il suo compito, che è particolarmente difficile, date le dimensioni compatte. Il notebook è dotato di uno schermo di alta qualità con una frequenza di aggiornamento di 144Hz e una serie sufficiente di interfacce tra cui Thunderbolt 4 e HDMI 2.1. Le lamentele minori includono la qualità mediocre degli altoparlanti integrati e le modeste opzioni di aggiornamento. Il che è prevedibile per tali dimensioni e hardware. Il modello va appena in vendita, una configurazione più modesta con Core i5, 16 GB di RAM e un SSD da 512 GB costa circa 49.000 UAH.

5 motivi per acquistare Acer Predator Triton 300 SE:

  • prestazioni elevate;
  • schermo eccellente con frequenza di aggiornamento di 144Hz;
  • elegante case in metallo, dimensioni compatte e peso leggero;
  • sistema di raffreddamento efficiente;
  • buona gamma di porte tra cui Thunderbolt 4 e HDMI 2.1.

2 ragioni per non comprare Acer Predator Triton 300 SE:

  • modeste opzioni di aggiornamento;
  • sistema audio mediocre.

Fastpass

  1. Cosa c'è nella scatola?
  2. Come si presenta ed è ben assemblato?
  3. Quanto è comodo da usare?
  4. Quanto è buono lo schermo?
  5. Che dire delle prestazioni, della durata della batteria e del suono?
  6. Cosa c'è nella scatola

Cosa c'è nella scatola?

La recensione di Acer Predator Triton 300 SE: un predatore da gioco delle dimensioni di un ultrabook-2

L'imballaggio e la confezione dell'Acer Predator Triton 300 SE è assolutamente standard. Una grande scatola di cartone nero con il logo della gamma Predator, contenente il portatile stesso, un alimentatore da 180W non troppo grande, un cavo di alimentazione staccabile e la documentazione (non ci è arrivata).

Come si presenta ed è ben assemblato?

La recensione di Acer Predator Triton 300 SE: un predatore da gioco delle dimensioni di un ultrabook-3

I portatili con hardware potente non sono sempre acquistati puramente per il gioco. E non tutti i giocatori amano i modelli appariscenti con retroilluminazione RGB. E negli ultimi anni ci sono stati molti modelli con componenti di gioco all'interno, ma con un design sobrio e dimensioni compatte. L'Acer Predator Triton 300 SE è uno di questi notebook. A prima vista è difficile dire che si tratta di un modello da gioco. Lo chassis è fatto di metallo argentato, la retroilluminazione è solo sulla tastiera, e l'unica cosa che rivela la sua natura di giocatore è il piccolo logo Acer Predator nell'angolo superiore destro del coperchio. Allo stesso tempo il notebook sembra molto elegante e presentabile. La copertura superiore è opaca e ha una bella consistenza. Le impronte digitali sono appena percettibili sul coperchio superiore.

Tutte le porte si trovano sui bordi laterali del notebook. Sul lato sinistro c'è uno slot per il Kensington lock, fori di ventilazione, presa di alimentazione, USB Type-A 3.2 Gen2 (10Gb/s) e Type-C 3.2 Gen 2 con supporto Thunderbolt 4 e DisplayPort.

La recensione di Acer Predator Triton 300 SE: un predatore da gioco delle dimensioni di un ultrabook-8

Sul lato destro, c'è un jack audio combo da 3,5 mm per il collegamento delle cuffie, HDMI versione 2.1, USB Type-A 3.2 Gen 2 full-size con supporto alla ricarica spenta e fori di ventilazione. La gamma di porte è abbastanza sufficiente per un uso confortevole.

La recensione di Acer Predator Triton 300 SE: un predatore da gioco delle dimensioni di un ultrabook-9

Nella parte posteriore, ci sono solo un gran numero di prese d'aria che soffiano fuori l'aria calda.

La recensione di Acer Predator Triton 300 SE: un predatore da gioco delle dimensioni di un ultrabook-10

Non ci sono elementi funzionali sulla faccia anteriore del notebook. Comprese le tacche per aprire il coperchio. Anche se non ne ha bisogno, ha una forma leggermente a cuneo che lo rende facile da sollevare.

La recensione di Acer Predator Triton 300 SE: un predatore da gioco delle dimensioni di un ultrabook-11

Il coperchio inferiore del notebook ha una fascia gommata continua nella parte posteriore e due ampi piedi nella parte anteriore per la stabilità. Un sacco di prese d'aria e griglie per gli altoparlanti. Le denominazioni triangolari sono una parte tradizionale dei notebook da gioco Acer: indicano i punti più caldi del notebook sotto carico.

La recensione di Acer Predator Triton 300 SE: un predatore da gioco delle dimensioni di un ultrabook-12

Le cornici intorno al perimetro dello schermo sono abbastanza sottili. Una webcam con microfoni si trova sopra lo schermo. Sotto lo schermo ci sono luci LED per il funzionamento e la ricarica.

Il notebook misura 323x228x17,9 mm e pesa 1,8 kg, quindi è comodo da portare in giro in uno zaino ogni giorno. Quando gli ultrabook sono stati introdotti come classe, c'erano criteri precisi per le dimensioni e il peso. L'Acer Predator Triton 300 SE si adatta perfettamente a questi criteri, con un sacco di prestazioni all'interno. Non c'è dubbio sulla qualità dei materiali e sul montaggio e la finitura: tutte le parti si adattano bene, i pannelli sono praticamente deviati.

Quanto è comodo da usare?

Le cerniere dell'Acer Predator Triton 300 SE permettono di aprire il notebook con una sola mano. Il display si blocca bene in posizione ed è praticamente traballante. Il coperchio può essere aperto a 180°, il che è più che sufficiente.

La recensione di Acer Predator Triton 300 SE: un predatore da gioco delle dimensioni di un ultrabook-17

Il layout della tastiera è vicino alle varianti standard degli ultraportatili. Cioè, non c'è un blocco numerico aggiuntivo. Ma c'è una colonna con pulsanti aggiuntivi sul lato destro. Include un pulsante di accensione (in alto a destra), un pulsante per lanciare il software proprietario Predator Sense, così come il controllo del volume e i pulsanti di riproduzione dei contenuti multimediali. Il pulsante mute ha un LED corrispondente. Altrimenti, tutto è più o meno standard: un singolo piano Enter, una fila superiore di tasti funzione ad altezza ridotta e lunghi tasti Shift. A dire il vero, in questo caso lo Shift destro è accorciato di poco, per cui i tasti freccia sono di altezza standard. Tutti questi piccoli dettagli non influenzano significativamente l'usabilità generale della tastiera e ci si abitua molto rapidamente.

La recensione di Acer Predator Triton 300 SE: un predatore da gioco delle dimensioni di un ultrabook-18

La dimensione dei tasti e la spaziatura dei tasti sono standard, la corsa non è la più lunga, ma abbastanza comoda e informativa. La retroilluminazione è RGB, che può essere regolata con il software Acer NitroSense. Ci sono tre zone di retroilluminazione e quattro livelli di luminosità.

La recensione di Acer Predator Triton 300 SE: un predatore da gioco delle dimensioni di un ultrabook-19

Il touchpad non è il più grande, ma è reattivo e ben rivestito. Durante il lavoro e la navigazione web non c'è il desiderio di collegare un mouse. Nell'angolo superiore sinistro c'è un piccolo scanner di impronte digitali. La posizione non è delle migliori, ma come la pratica ha dimostrato, mentre si usa il touchpad non è affatto d'intralcio.

La recensione di Acer Predator Triton 300 SE: un predatore da gioco delle dimensioni di un ultrabook-20

Quanto è buono il display?

L'Acer Predator Triton 300 SE ha un display IPS da 14 pollici con risoluzione 1920x1080, frequenza di aggiornamento 144Hz e una finitura opaca. L'azienda non mette particolare enfasi sullo schermo nel suo materiale promozionale. Ma, in realtà, si è rivelato molto buono sia in termini di qualità dell'immagine che di angoli di visualizzazione e di margine di luminosità.

La recensione di Acer Predator Triton 300 SE: un predatore da gioco delle dimensioni di un ultrabook-21

Le misurazioni del colorimetro hanno mostrato una luminosità massima di 327.455 cd/m². Una cifra piuttosto impressionante per un modello da gioco. La luminosità del campo nero è 0.368 cd/m² e il rapporto di contrasto statico è 890:1. Detto questo, lo schermo è molto ben calibrato. La gamma di colori è quasi identica a sRGB, la curva gamma e le curve RGB sono quasi esattamente uguali ai valori di riferimento. E l'errore di colore ΔE varia da 1 a 4, che è molto buono.

Che dire delle prestazioni, della durata della batteria e del suono?

L'Acer Predator Triton 300 SE utilizza processori Intel Core di 11a generazione Tiger Lake-H35. Nel nostro caso, è installato l'Intel Core i7-11375H. È prodotto utilizzando la tecnologia di processo a 10nm SuperFin, costruito su architettura Willow Cove, include quattro core e supporta Hyper Threading 8 threads. La frequenza di base è 3.3GHz e la frequenza Boost è 5.0GHz. La cache L3 è di 12MB e il TDP può arrivare a 35W. Il processore dispone di grafica integrata Intel Iris Xe con 96 unità di elaborazione e clock fino a 1.35GHz. L'acceleratore discreto utilizzato è un NVIDIA GeForce RTX 3060 Laptop con 6GB di memoria video GDDR6, che è costruito sul chip GA106 con 3.840 blocchi di calcolo, 120 moduli texture, 48 blocchi di rasterizzazione, 120 blocchi tensori e 30 core RT. La frequenza di base della GPU nella nostra configurazione è di 817MHz e Boost è di 1282MHz. La situazione con la RAM nel portatile è interessante. 8 GB sono saldati sulla scheda e c'è uno slot per una scheda aggiuntiva. Nel nostro caso, c'è una scheda da 16GB installata lì, risultando in 24GB di DDR4-3200 in esecuzione in modalità dual channel. Questa è la capacità massima per questo portatile. Interfacce wireless: l'adattatore Intel Killer Wi-Fi 6 AX1650 con supporto 802.11ax e Bluetooth 5.1.

Il portatile ottiene buoni risultati nei test sintetici. Questo è vero sia per il sottosistema grafico che per il processore. C'è qualche ritardo rispetto ai modelli octa-core nei test multi-thread. Nei test single-threaded, però, il processore è all'altezza. Le prestazioni del notebook sono sufficienti sia per il gioco moderno che per il video o la grafica.

L'SSD Western Digital PC SN730 PCIe Gen3 x4 NVMe v1.4 da 1TB è usato per lo stoccaggio nel notebook, con la velocità di lettura dichiarata di fino a 3400 MB/s e la velocità di scrittura di 3100 MB/s. Non c'è uno slot SSD aggiuntivo, quindi le configurazioni a capacità ridotta per il gioco potrebbero non essere la scelta migliore.

La recensione di Acer Predator Triton 300 SE: un predatore da gioco delle dimensioni di un ultrabook-60

Il sistema di raffreddamento per notebook AeroBlade 3D di quinta generazione con due ventole, ognuna delle quali comprende 89 lame sottili di forma speciale e tre heatpipes, è utilizzato per il raffreddamento degli interni del notebook. La presa d'aria proviene dalla parte inferiore e superiore del notebook, mentre l'aria viene soffiata sul retro e sui lati. Ma vale la pena notare che anche sotto un carico massimo prolungato il flusso di aria calda dai fori laterali è molto piccolo e non frigge la mano con il mouse. La prova di stress ha mostrato che durante lo sforzo prolungato le interiora possono riscaldarsi fino a 90-93° e c'è un minimo di trotto fino al 7%. Nei compiti della vita reale, però, non ci sono problemi di prestazioni: non si osservano cali di FPS evidenti o blocchi durante il gioco lungo. 

La recensione di Acer Predator Triton 300 SE: un predatore da gioco delle dimensioni di un ultrabook-67

Tutti i giochi testati sono stati eseguiti con impostazioni grafiche elevate e ray tracing, dove è supportato e DLSS. I risultati sono molto equilibrati. In Control il framerate varia da 60-75 FPS. Gears 5 ha 70-85 FPS, Metro Exodus ha 90-100 FPS e The Ascent ha 50-60 FPS.

Gli altoparlanti integrati nel notebook sono piuttosto mediocri, sia nel volume che nella qualità. Tuttavia, l'involucro compatto introduce alcune limitazioni. Per guardare film e video sono sufficienti. Per la musica e i giochi è meglio collegare le cuffie.

La recensione di Acer Predator Triton 300 SE: un predatore da gioco delle dimensioni di un ultrabook-88

Non c'è molto software preinstallato. Per la sintonizzazione del suono, viene fornita un'utilità DTS.

Tutte le impostazioni di base sono fatte nell'app Acer NitroSense. Tra cui la selezione del livello di prestazioni, la modalità di raffreddamento del sistema, le impostazioni di retroilluminazione della tastiera, il pulsante Win off, il monitoraggio del sistema e altro ancora.

L'applicazione Killer Control Center dà la priorità all'uso della rete di diverse applicazioni:

La recensione di Acer Predator Triton 300 SE: un predatore da gioco delle dimensioni di un ultrabook-113

Il notebook è alimentato da una batteria a 4 celle da 60Wh. Promette fino a 10 ore di durata della batteria. Nell'uso "da ufficio" con bassa luminosità, lavorando con documenti, un browser e un po' di Photoshop, il portatile sopravvive circa 6 ore. Ed è una cifra molto buona per un modello di gioco.

Linea di fondo. Tre cose da sapere sull'Acer Predator Triton 300 SE:

  • L'Acer Predator Triton 300 SE ha una configurazione performante di processori Intel Core di 11a generazione, scheda grafica nVidia GeForce RTX 3060 Mobile e 24GB di RAM.
  • Il notebook è dotato di uno schermo FullHD di alta qualità e veloce con una frequenza di aggiornamento di 144Hz.
  • Il portatile ha un case di metallo compatto, leggero ed elegante
Specifiche Acer Predator Triton 300 SE
Display 14 pollici, 1920x1080, IPS, 144Hz
Dimensioni 323x228x17.9 mm
Peso 1.8 kg
Sistema operativo Windows 10
Processore Intel Core i7-11375H (3.3-5.0 GHz), 4 core, 8 thread, (Willow Cove, 10nm SuperFin)
RAM 24GB DDR4 3200MHz
Grafica nVidia GeForce RTX 3060 Laptop, 6GB GDDR6, Intel Iris Xe integrato
Storage 1TB SSD M.2 PCI Express Gen3 x4
Comunicazioni Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac/ax (Wi-Fi 6), 2,4 e 5 GHz, Bluetooth 5.1
Connettori 2xUSB Type-A 3.2 Gen 2, USB Type-C 3.2 Gen 2 (Thunderbolt 4), HDMI 2.1, Kensington Lock, 3.5 mm, presa di alimentazione
Fotocamera è, HD
Batteria 60Wh, 4 celle

Per chi vuole saperne di più

  • Lenovo Legion Slim 7 recensione: Gamer laptop con AMD Ryzen e nVidia GeForce RTX in un sottile telaio metallico
  • Recensione di ASUS ROG Flow X13: il gamer laptop di Schrödinger
  • Recensione di Acer Swift 5: il laptop nato nell'era della quarantena
  • Recensione del gaming laptop ASUS ROG Zephyrus G14: Corretto gioco ultraportatile
  • ASUS ProArt StudioBook Pro 17 W700 recensione: una workstation portatile per i più creativi
  • Acer Predator Helios 300 recensione: un portatile da gioco "predatorio" con GeForce RTX 2060
  • ASUS ROG Zephyrus G recensione: un portatile da gioco compatto con AMD e GeForce
  • Acer Nitro 5 AN515-54 recensione portatile da gioco: economico e potente

Tutte le foto scattate a Samsung Galaxy S21+