Google sviluppa il progetto SiliFuzz per il rilevamento di massa dei difetti nascosti della CPU

Di: Yuriy Stanislavskiy | 20.10.2021, 11:50
Google sviluppa il progetto SiliFuzz per il rilevamento di massa dei difetti nascosti della CPU

Google ha lavorato duramente per rilevare proattivamente i difetti del software nei principali progetti open-source. Ma ora è stato rivelato che l'azienda sta sviluppando anche SiliFuzz, un sistema che rileverà i difetti nei processori.

Cos'è

Il principio alla base di SiliFuzz è quello di analizzare le prestazioni del processore eseguendo dati di test pre-preparati raccolti utilizzando emulatori. È una forma di fasatura - il processore viene caricato con calcoli "casuali", il cui risultato viene controllato all'uscita. Se c'è una discrepanza, il processore è considerato difettoso.

Perché è necessario

Il sistema è progettato principalmente per rilevare i difetti elettrici nei chip che possono verificarsi durante la produzione, l'assemblaggio, il flusso di lavoro, ecc. Si presta particolare attenzione a questi, piuttosto che ai difetti logici nei processori stessi. Allo stesso tempo, i test in questione non utilizzano alcun meccanismo di debug di basso livello, permettendo loro di essere utilizzati in sistemi "live".

In sostanza, il compito degli sviluppatori è quello di creare un sistema che possa testare di routine ogni core di ogni server di Google con un impatto minimo sulle sue prestazioni. Nella sua forma attuale, SiliFuzz seleziona un momento in cui il carico su una particolare macchina non è troppo pesante, e testa costantemente gruppi di quattro thread (2 core con SMT) in non più di due minuti. Al momento, gli sviluppatori si stanno concentrando sui processori x86-64, che sono ampiamente utilizzati da Google stesso.

L'obiettivo principale del progetto è quello di automatizzare l'individuazione di difetti nascosti che portano a errori di calcolo, che sono molto più pericolosi di semplici crash e guasti, poiché solo piccole deviazioni nel funzionamento del chip portano all'accumulo di tutta una serie di errori. In alcuni casi la differenza era inferiore allo 0,0000003%, ma questo potrebbe essere sufficiente a causare problemi seri.

Quanto è efficace

Circa il 45% dei difetti rilevati da SiliFuzz non sono tracciati da altri strumenti. Gli sviluppatori futuri prevedono di espandere SiliFuzz, aumentando la velocità del programma e migliorando la sua qualità generale.

Fonte: phoronixgithub

Illustrazione: Laura Ockel su Unsplash