Sostituire il display di un iPhone 13 in un servizio non ufficiale è quasi impossibile senza perdere la funzionalità

Di: Maksim Panasovskyi | 05.11.2021, 11:28
Sostituire il display di un iPhone 13 in un servizio non ufficiale è quasi impossibile senza perdere la funzionalità

Negli Stati Uniti, il cosiddetto "diritto alla riparazione" è stato molto discusso nelle ultime settimane, e più specificamente, il fatto che molte aziende ne stanno privando gli utenti. Anche l'azienda iFixit ha dato il suo sostegno. Ha criticato Apple.

Cosa si sa

Il gigante di Cupertino è stato colpito da iFixit per la sua incapacità di sostituire il display stesso o di ripararlo in un centro di assistenza non ufficiale. Mentre una volta la sostituzione di un pannello su uno smartphone Apple richiedeva un paio di cacciaviti e un plettro, ora è necessario un microscopio, strumenti di microsaldatura e l'accesso al programma Independent Repair Provider di Apple.

Apple si oppone all'uso di parti di iPhone non originali. Per questo motivo, l'installazione di componenti di fabbricazione cinese priva l'utente di alcune caratteristiche dello smartphone. Tuttavia, nel caso dell'iPhone 13 anche utilizzando il display originale non si salva dalla perdita di Face ID durante la riparazione a casa o in centri di riparazione non autorizzati.

Questo è dovuto al fatto che Apple ha aggiunto un controller speciale agli smartphone di nuova generazione, che funge da intermediario tra la scheda madre e il display. È possibile registrare il chip utilizzando il software Apple Services Toolkit 2, ma non è disponibile per gli utenti ordinari o per i dipendenti dei centri di assistenza di terzi.

Il problema può essere risolto montando il vecchio microcontrollore sul nuovo display. Ma questa procedura richiede un alto livello di abilità e attrezzature costose.

I rappresentanti dei centri di assistenza non autorizzati sostengono che Apple ha intenzionalmente preso questo passo per costringere i proprietari di iPhone 13 a utilizzare solo i servizi di riparazione ufficiali in caso di guasto.

Ricordiamo che l'anno scorso i proprietari di iPhone 12 hanno affrontato un problema simile. All'epoca Apple non permetteva l'auto sostituzione delle fotocamere. Ma questa restrizione è scomparsa dopo uno degli aggiornamenti del software.

Fonte: iFixit