Apple ha risolto un bug che rompeva i MacBook e gli iMac dopo l'installazione di macOS Monterey

Di: Elena Shcherban | 06.11.2021, 12:00
Apple ha risolto un bug che rompeva i MacBook e gli iMac dopo l'installazione di macOS Monterey

Apple ha annunciato di aver risolto il problema con il macOS Monterey update e alcuni Mac.

Cosa non è

 giusto?

Dopo il rilascio di macOS Monterey, alcuni utenti hanno iniziato a lamentarsi che i loro dispositivi si sono rotti. Il problema ha colpito computer portatili e con processori Intel che sono stati prodotti tra  2017 e 2020. Ecco il loro elenco completo:

  • iMac (Retina 5K, 27 pollici, 2020)
  • iMac
  • Mac Pro (2019)
  • Mac Pro (Rack, 2019)
  • Mac mini (2018)
  • MacBook Air (Retina, 13 pollici, 2020)
  • MacBook Air (Retina, 13 pollici, 2019)
  • MacBook Air (Retina, 13 pollici, 2018)
  • MacBook Pro (13 pollici, 2020, due Thunderbolt 3)
  • MacBook Pro (13 pollici, 2020, quattro Thunderbolt 3)
  • MacBook Pro (16 pollici, 2019)
  • MacBook Pro (13 pollici, 2019, due Thunderbolt 3)
  • MacBook Pro (15 pollici, 2019)
  • MacBook Pro (13 pollici, 2019, quattro Thunderbolt 3)
  • MacBook Pro (15 pollici, 2018)
  • MacBook Pro (13 pollici, 2018, quattro Thunderbolt 3)

Dopo aver installato macOS Monterey questi modelli hanno smesso di partire. Come si è scoperto, il problema è legato a il firmware su il chip di sicurezza Apple T2, quindi non ha colpito i gadget con chip della serie M di marca -  semplicemente non hanno un chip T2 separato.

L'aggiornamento rilasciato risolve questo bug e previene ulteriori fallimenti. Ma gli utenti di che hanno già avuto il loro Mac rotto a causa di questo dovranno andare a centro di assistenza per ottenere il loro dispositivo di nuovo alla vita .

Fonte: MacRumors