Introdotto un nuovo metodo per rilevare le telecamere nascoste utilizzando un semplice smartphone

Di: Yuriy Stanislavskiy | 19.11.2021, 17:35
Introdotto un nuovo metodo per rilevare le telecamere nascoste utilizzando un semplice smartphone

Esperti da Singapore e Corea del Sud introdotto un nuovo metodo rilevamento di telecamere spia nascoste utilizzando un moderno smartphone dotato di sensore Time of flight (ToF) per determinare la profondità della scena. La tecnologia è stata testata su smartphone Samsung Galaxy S20+, S20 Ultra 5G e Note 10+ con sensore Sony IMX516 iToF VGA.

Il tempo di volo è un metodo di misurazione basato sulla riflessione per misurare rapidamente la distanza dagli oggetti determinando il tempo di volo della luce laser emessa dal sensore ToF. Gli esperti hanno ricordato che minuscole telecamere spia nascoste, che vengono sempre più posizionate nelle camere d'albergo e nei bagni, oggi rappresentano una seria minaccia per la privacy in tutto il mondo.

Sono disponibili in commercio dispositivi speciali per rilevare segnali da telecamere nascoste e altri dispositivi elettronici simili, come i dispositivi CC308+ e K18. Si può fare molto con software open source specializzato, ma è troppo difficile per gli utenti inesperti.

Gli smartphone sono all'ordine del giorno e una nuova tecnologia chiamata Laser-Assisted Photography Detection (LAPD) è chiaramente più conveniente che portare in giro un dispositivo dedicato aggiuntivo.

Durante i test condotti, l'88,9% delle telecamere nascoste è stato rilevato utilizzando il LAPD, mentre l'occhio umano nudo ha rilevato solo il 46%. È interessante notare che il rilevatore di segnale K18 dedicato ha rilevato solo il 62,3% del numero totale di telecamere.

Inoltre, il LAPD ha il tasso di falsi positivi più basso (16,67%), mentre il dispositivo dedicato K18 ha il 35,2%.

Una fonte: cm 1cm2sensori-immagine-mondo

Illustrazioni: sensori-di-immagine-mondo