Pubblicato il rapporto sulla minaccia cinese nell'era quantistica

Di: Yuriy Stanislavskiy | 30.11.2021, 10:27
Pubblicato il rapporto sulla minaccia cinese nell'era quantistica

Gli esperti di Booz Allen Hamilton hanno avvertito che la Cina intende intercettare un'enorme quantità di dati, che può quindi decifrare utilizzando computer quantistici e utilizzare queste informazioni per i propri scopi. Di maggior interesse sono i dati industriali e, in particolare, i dati sulla sicurezza economica e informatica.

Secondo un nuovo rapporto di Booz Allen Hamilton, intitolato "China's Threat in the Quantum Era", la Cina sta facendo del suo meglio per superare le tecnologie di calcolo quantistico americane, cosa che dovrebbe avvenire entro la metà degli anni '20. Il rapporto esprime preoccupazione per il fatto che in soli due o tre anni il Celestial Empire potrebbe diventare un leader nello sviluppo e nell'implementazione dei primi scenari pratici che utilizzano computer quantistici.

Gli hacker cinesi possono rubare dati crittografati che rimangono preziosi a lungo termine: token biometrici, dati segreti di intelligence, numeri di previdenza sociale, progetti per nuove armi, ecc. Sebbene queste informazioni siano ben crittografate, la Cina può utilizzare i computer quantistici per decifrarle facilmente.

Il rapporto prosegue affermando che la Cina non può che essere interessata a utilizzare le tecnologie quantistiche per creare una nuova generazione di intelligenza artificiale. Questo può essere pericoloso per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti e di altri paesi.

Una fonte: ubriaconeil guardiano

Illustrazioni: cnet