Zoom per Windows e macOS ha finalmente una funzione di aggiornamento automatico

Di: Yuriy Stanislavskiy | 30.11.2021, 10:46
Zoom per Windows e macOS ha finalmente una funzione di aggiornamento automatico

Gli aggiornamenti tempestivi sono importanti perché non solo forniscono nuove funzionalità e capacità, ma vengono anche utilizzati per correggere bug del software e altre vulnerabilità che possono essere sfruttate dagli hacker per lanciare attacchi informatici e infettare i tuoi dispositivi con malware.

Come altre società di software, Zoom rilascia regolarmente aggiornamenti ai suoi client desktop e alle app mobili. Tuttavia, non tutti questi aggiornamenti vengono installati manualmente dagli utenti finali, il che potrebbe mettere a rischio i loro dispositivi e dati.

Per questo motivo, Zoom sta introducendo una nuova funzionalità per aggiornare automaticamente le sue applicazioni client Windows e macOS per garantire che tutti gli utenti utilizzino l'ultima versione del loro software prima di iniziare una conversazione.

Come attivare l'aggiornamento automatico

Secondo un nuovo post sul blog di Zoom, per abilitare l'aggiornamento automatico nei suoi client Windows o macOS, devi prima aprire il menu delle impostazioni del programma, andare alla scheda Generale e selezionare l'opzione Aggiorna automaticamente il mio Zoom.

Ti verranno quindi richieste le credenziali di amministratore per abilitare la funzione di aggiornamento automatico, ma questo sarà richiesto solo la prima volta che abiliti questa impostazione.

Una fonte: Ingrandisci