Gli scienziati hanno fornito al nostro pianeta la sua "scatola nera"

Di: Yuriy Stanislavskiy | 06.12.2021, 18:51
Gli scienziati hanno fornito al nostro pianeta la sua "scatola nera"

Una gigantesca scatola d'acciaio emergerà su una pianura granitica in Australia, circondata da aspre montagne. Se chi lo trova riesce a decifrare i messaggi che contiene, può farsi un'idea di cosa abbia causato la caduta della civiltà che esisteva qui prima. Questa è la "scatola nera" della Terra.

Di secondo la pubblicazione ABCI ricercatori dell'Università della Tasmania hanno lanciato un progetto chiamato Earth's Black Box, in cui prevedono di installare un registratore dedicato sulla costa occidentale della Tasmania entro la fine del 2022.

Il compito della "scatola nera" è acquisire dati sugli ultimi decenni della nostra civiltà nel caso in cui si concluda con una catastrofe climatica globale e la morte del pianeta. In generale, raccoglierà due tipi di dati:

  • misurazioni delle temperature della terra e del mare, acidificazione degli oceani, CO2 atmosferica2, estinzioni di specie, cambiamenti nell'uso del suolo, nonché dati come popolazione, spese militari e consumo di energia;
  • dati contestuali come titoli di giornali, post sui social media e notizie su eventi chiave come la riunione della Conferenza delle parti (COP) sui cambiamenti climatici.

La scatola nera registrerà sia indietro che avanti nel tempo per documentare come siamo arrivati ​​al punto in cui siamo finiti, estraendo da Internet tutti i dati storici disponibili sui cambiamenti climatici.

E anche se la costruzione della struttura stessa non inizierà prima della metà del prossimo anno, le unità sono già state registrate dalla conferenza sul clima COP26 a Glasgow questo novembre... Secondo i calcoli degli sviluppatori, grazie alla compressione e all'archiviazione dei dati, la capacità sarà sufficiente per accumulare dati nei prossimi 30-50 anni.

Una fonte: abc

Illustrazioni: 2001: Odissea nello spazio (1968) / Mad Max 2 (1981)