L'Italia non ha ancora acquistato un Leopard 2A8, ma vede già un sostituto per i più moderni carri armati tedeschi nel veicolo da combattimento MGCS, che sarà in grado di servire fino al 2070

Di: Maksim Panasovskyi | 27.08.2023, 21:29
L'Italia non ha ancora acquistato un Leopard 2A8, ma vede già un sostituto per i più moderni carri armati tedeschi nel veicolo da combattimento MGCS, che sarà in grado di servire fino al 2070

L'Italia è pronta a partecipare a un progetto per lo sviluppo di un nuovo carro armato europeo. Il programma si chiama Main Gun Combat Systems (MGCS).

Ecco cosa sappiamo

All'inizio dell'estate abbiamo appreso dei piani dell'Italia per l'acquisto di carri armati Leopard 2A7/A8. Inoltre, il mese scorso, il vice ministro della Difesa Isabella Rauti ha confermato ufficialmente che Roma vuole ordinare Leopard 2A7+. Tuttavia, l'Italia sta guardando molto più lontano nel futuro.

L'MGSC è un programma guidato da Francia e Germania. Il futuro carro armato potrebbe essere supportato dall'intelligenza artificiale e dai droni e sarà caratterizzato da un'elevata mobilità.

L'azienda Leonardo potrebbe partecipare al progetto. Il futuro carro armato europeo potrebbe sostituire il Leopard 2 e l'Ariete. Il nuovo veicolo da combattimento dovrebbe servire fino al 2070.

Il programma, guidato dalla holding franco-tedesca KNDS (Krauss-Maffei Wegmann e Nexter), si è arenato. È possibile che il coinvolgimento dell'Italia, rappresentata da Leonardo, dia nuova vita al progetto MGCS.

Per l'Italia, questo potrebbe essere il secondo grande programma dopo il Global Combat Air Programme (GCAP), dove si sta lavorando su uno dei due caccia europei di sesta generazione con Giappone e Regno Unito. Francia, Germania e Spagna stanno lavorando al secondo aereo.