Lockheed Martin ha integrato per la prima volta con successo il radar LTAMDS nel sistema di difesa missilistica MIM-104 Patriot con intercettori PAC-3

Di: Maksim Panasovskyi | 13.02.2024, 01:20
Lockheed Martin ha integrato per la prima volta con successo il radar LTAMDS nel sistema di difesa missilistica MIM-104 Patriot con intercettori PAC-3

Il radar LTAMDS (Lower Tier Air and Missile Defence Sensor) ha funzionato per la prima volta con l'intercettore missilistico Patriot Advanced Capability 3 (PAC-3). Lo ha riferito la società Lockheed Martin.

Ecco cosa sappiamo

LTAMDS è uno sviluppo dell'azienda statunitense RTX. Il nuovo radar è un componente chiave della strategia di difesa missilistica e aerea modernizzata dell'esercito statunitense.

In un recente test, l'intercettore missilistico PAC-3 ha ricevuto con successo i dati da LTAMDS per eliminare la minaccia aerodinamica. Il test ha confermato che il PAC-3 può mantenere le sue capacità quando è integrato con il nuovo radar. Può abbattere aerei, elicotteri, droni e missili da crociera e balistici.

L'antimissile funziona in base al principio "hit-to-kill", eliminando il bersaglio attraverso l'energia cinetica. Tuttavia, il PAC-3 ha un cosiddetto "potenziatore di letalità" (lethality enhancer). Si tratta di una sorta di piccola testata che, quando viene fatta esplodere, forma una nuvola di frammenti metallici per aumentare la probabilità di colpire il bersaglio.

I primi esemplari contenevano 24 cicloidi di tungsteno del peso di 95 g ciascuno, mentre la carica esplosiva principale pesava 330 g. La versione più moderna del PAC-3 è chiamata Missile Segment Enhanced (MSE). L'unica cosa che si sa del suo "potenziatore di letalità" è che viene utilizzato il titanio al posto del tungsteno.

Fonte: Lockheed Martin