Ciao, audio Hi-Res senza fili! Recensione delle cuffie TWS di punta Samsung Galaxy Buds2 Pro

Di: Technoslav Bergamot | 25.10.2022, 22:27

Nonostante il precedente modello di cuffie TWS Galaxy Buds Pro sia diventato un'icona per Samsung e per il mercato, il suo successore, dal nome logico Buds2 Pro, sembra più una generazione successiva che un miglioramento del suo predecessore. La differenza, a ben guardare, è sia nell'aspetto - design, materiali, dimensioni ridotte ed ergonomia migliorata. Così come nella tecnologia: la già eccellente riduzione del rumore è diventata semplicemente favolosa, c'è il supporto per l'audio Hi-Res a 24 bit, Beamforming per il microfono che trasmette la voce durante la chiamata in alto. C'è un'offerta per il prossimo futuro - nell'aggiornamento della versione One UI 5 si promette di aggiungere il supporto per la registrazione audio 360, e la versione Bluetooth 5.3 è già LE Audio Ready, il che apre opportunità per un consumo energetico inferiore (leggi - più tempo di esecuzione). Allo stesso tempo, tutti i vantaggi tecnologici del modello precedente sono rimasti: cassa di ricarica wireless, riduzione automatica del volume, che si attiva automaticamente se si inizia a parlare (è diventato ancora più comodo). Per la piena felicità, come nel caso del primo Galaxy Buds Pro manca solo il supporto per l'accoppiamento simultaneo con due dispositivi (in realtà, lo è, ma solo per i dispositivi Samsung). Il risultato legittimo è il premio "Editor's Choice" come uno dei modelli di cuffie TWS più interessanti del 2022.

Scelta dell'editore
Samsung Galaxy Buds2 Pro Samsung Galaxy Buds2 Pro
Gli auricolari Samsung TWS di punta del 2022 con supporto audio a 24 bit. Cuffie in-ear a 2 vie con cancellazione attiva intelligente avanzata del rumore che utilizza 3 microfoni con rapporto segnale-rumore aumentato, ricarica wireless e supporto per Audio 360, Bluetooth 5.3 LE Audio Ready, Beamforming, Deep Neural Network. Oltre alla funzione proprietaria di silenziamento del volume e attivazione vocale della modalità ambiente trasparente. La durata della batteria dichiarata è di 5/18 ore di riproduzione musicale con cancellazione del rumore e 8/29 senza di essa.
Prezzo attuale su Amazon

Cinque motivi per acquistare le Samsung Galaxy Buds2 Pro

  • Supporto Hi-Res Audio a 24 bit per FLAC e altri formati lossless
  • Funzione killer "Voice detect" (possibilità di parlare senza togliere le cuffie) resa ancora migliore
  • Microfono Beamforming = Eccellente qualità della voce durante le chiamate
  • Eccellente efficienza energetica e supporto delle nuove funzioni audio Bluetooth LE
  • Il regalo perfetto per i possessori di smartphone Samsung

Cinque motivi per non acquistare le Samsung Galaxy Buds2 Pro

  • Non ascoltate l'audio Hi-Res e non intendete farlo.
  • Le cuffie a canale non sono adatte a voi
  • Non c'è supporto multipoint per i dispositivi non Samsung.
  • Non è il set di funzioni adatto a voi
  • Il vostro portafoglio non è pronto per queste spese e vi offre di trovare qualcosa di più semplice

Cosa c'è di interessante nelle Samsung Galaxy Buds2 Pro

Le Galaxy Buds2 Pro si riferiscono alle cuffie a cancellazione attiva del rumore a due vie TWS In-Canal. Si tratta del modello di punta 2022 di Samsung, che sostituisce le Galaxy Buds Pro dello scorso anno. Oltre alla cancellazione attiva del rumore, queste cuffie sono dotate di una serie di tecnologie all'avanguardia: modalità Ambient, funzionalità di ricarica wireless e la comodissima funzione di muting automatico ad attivazione vocale ereditata dalle prime Buds Pro. Ciò consente di tenere le cuffie accese anche durante una conversazione (ad esempio in un negozio o su un mezzo di trasporto pubblico), quando è sufficiente scambiare dei convenevoli (naturalmente, per avere una conversazione normale bisognerebbe toglierle e non solo per essere educati). Ma prima di tutto ci interessano le Buds2 Pro perché sono le prime cuffie TWS di Samsung a supportare l'audio Hi-Res a 24 bit, oltre a diverse altre caratteristiche meno importanti per la storia, di cui parleremo più avanti.

Cosa contiene la confezione

La confezione è tradizionale e minimalista: un paio di cuffie, una custodia di ricarica, un cavo USB (reciproco Type-C), tre set di cuscinetti auricolari di diverse dimensioni (la cosa divertente è che sono anche viola) e un manuale d'uso con una scheda di garanzia. La custodia in sé è piacevole al tatto, con una plastica opaca all'interno e una parte analogica morbida al tatto all'esterno, non molto morbida, ma si può notare la differenza dalla superficie interna alla cieca. Anche le cuffie stesse sono prive di superfici lucide, che per me sono sempre fastidiose e interferiscono con la fotografia.

Differenze tra le Galaxy Buds2 Pro e le Buds Pro

Se dopo la presentazione (c'erano molte cose in generale - ero più interessato a Fold4 e Flip4) delle nuove Buds2 Pro non avevo ben chiaro in cosa si differenziassero dal modello precedente, fin dai primi minuti di conoscenza le differenze hanno iniziato a farsi sentire, a partire dall'aspetto. Considerando che le prime Buds Pro sono entrate nella lista editoriale dei migliori gadget del 2021, le nuove sono semplicemente destinate a essere paragonate a loro. Il design ha subito un bel cambiamento: le cuffie sono più piccole (il produttore dichiara il 15%), ma si adattano ancora meglio alle orecchie. Non posso dire che il modello precedente avesse un problema in questo senso, ma ora, dopo aver incontrato le Buds2 Pro, più comode, ho la sensazione che sia così. Anche i cuscinetti auricolari sono fissati in modo più sicuro: al posto del foro ovale (che un anno fa sembrava un design nuovo), si è tornati alla circonferenza. Per un fissaggio affidabile è stato creato un bordo a cui si aggrappa il cuscinetto auricolare: è diventato più difficile indossarli, ma non possono cadere da soli. La nuova forma degli auricolari (sono sicuro che non è stata intenzionale, ma solo una coincidenza) ha risolto il problema di come i Buds Pro si inseriscono sempre nella custodia. Il fatto è che visivamente sembrano praticamente uguali se li si scambia nella custodia. Ho persino l'impressione che, così facendo, si carichino, ma la custodia non si chiuda. Se le Buds2 Pro sono posizionate in modo errato nella custodia di ricarica, è immediatamente visibile e percepibile. Per quanto riguarda il design, voglio francamente ringraziare tutti coloro che hanno partecipato. Non pensavo di poter rimanere impressionato dal design delle cuffie TWS, ma ci siete riusciti.

L'elenco delle principali differenze tra le Buds Pro e le Buds2 Pro è il seguente:

  • Design più ergonomico dell'auricolare stesso (si adatta meglio alle orecchie).
  • Supporto per audio Hi-Res a 24 bit e registrazione/riproduzione audio 360
  • Migliore cancellazione attiva del rumore
  • Supporto Beamforming (migliore qualità della voce durante le chiamate)
  • Notifiche Slouch (marketing sanitario)

Cosa c'è da sapere sul supporto audio a 24 bit delle Buds2 Pro? Innanzitutto, oltre alle cuffie, il supporto deve essere presente sul lato del dispositivo audio (gli smartphone Samsung possono farlo a partire da One UI 4.0). In secondo luogo, tra i servizi di musica in streaming solo Tidal ha raggiunto l'audio Hi-Res, che non abbiamo ufficialmente e in qualche modo nel prossimo futuro non è previsto. Questo, però, non dovrebbe impedire l'utilizzo dei normali formati di file lossless (lo stesso FLAC). Le funzionalità di Audio 360 sono migliorate con il supporto per Dolby Atmos e per i layout audio virtuali multicanale (5.1 e 7.1). Con One UI 5.0 (la versione attuale, al momento in cui scriviamo, è la 4.1), gli sviluppatori promettono anche la registrazione audio Audio 360.

Durante la presentazione hanno parlato di un miglioramento del 40% nella riduzione del rumore. Da dove viene questa cifra? Le prime Buds Pro avevano uno dei microfoni protetto dal rumore del vento. Nelle Buds2 Pro tutti e tre i microfoni hanno ricevuto tale protezione. Ricordate che il sistema di cancellazione del rumore in entrambe le Buds Pro utilizza tre microfoni, vero? - Uno per la voce, un secondo (all'esterno del corpo) e un terzo (all'interno, accanto all'altoparlante) per eliminare il rumore. L'area del parabrezza delle Buds2 Pro è stata raddoppiata, con lo stesso miglioramento del 40% nel rapporto segnale/rumore.

La tecnologia Beamforming non è unica nel suo genere, ma non ricordo che sia mai stata utilizzata nelle cuffie TWS. Di solito il Beamforming viene utilizzato per trasmettere dati sul canale radio nelle apparecchiature di comunicazione, ma poiché il suono è la stessa onda, perché non si può formare un fascio direzionale per estrarre il suono dal microfono per la voce?

Infine, nelle impostazioni dell'app Wear, utilizzata per impostare le cuffie, è presente una voce"Promemoria per allungare il collo". L'idea è che se l'utente rimane piegato davanti allo smartphone per 10 minuti, appare un messaggio pop-up che dice che è ora di sgranchirsi il collo. È chiaro che c'è più marketing che benefici reali: tutta la tecno-magia è contenuta nei giroscopi, che tengono traccia dell'inclinazione della testa. L'implicazione è che l'utente del gioco mobile sarà l'utente entusiasta dello smartphone piegato. Ora ha una scusa legittima per i genitori sotto forma di notifiche automatiche. A merito degli sviluppatori, va detto che durante l'esecuzione di un gioco o la visione di un video, il messaggio appare come una finestra pop-up. In tutti gli altri casi, appare come un'animazione a schermo intero. È interessante che l'applicazione sia dotata di una guida che spiega esattamente come allungare il torcicollo: piegare i gomiti e sollevarli sopra le spalle, aprire le spalle all'indietro e riavvicinarle, quindi piegare lentamente la testa all'indietro e rimanere in questo stato per 10 secondi.

Degno di nota è anche il Bluetooth 5.3 con LE Audio Ready, che rende l'acquisto delle Buds2 Pro potenzialmente interessante da un punto di vista futuro. Ciò significa che in un prossimo futuro (teoricamente, tutto deve ancora essere testato nella pratica, ma a voi e a me piace testare tutto da soli) le cuffie saranno in grado di funzionare nel nuovo standard Bluetooth con un consumo energetico ridotto e nuove e migliori funzionalità. Gli sviluppatori promettono il supporto nativo per la connessione simultanea a più dispositivi (multipoint), il funzionamento con gli apparecchi acustici e il supporto per la nuova tecnologia Auracast, ovvero le trasmissioni Bluetooth (sia aperte che con autorizzazione) a più dispositivi contemporaneamente. Come esempio di implementazione, gli autori del nuovo standard citano la possibilità di connettersi agli annunci aeroportuali in parallelo per continuare ad ascoltare la propria musica, ma non perdere l'inizio dell'imbarco del volo. La cosa più semplice è ascoltare la musica da una fonte (ad esempio uno smartphone) su due paia di cuffie contemporaneamente. L'idea sembra piuttosto richiesta e tecnicamente non è così complicata, è ora che venga attuata.

Galaxy Buds2 Pro in azione

In termini di ergonomia, le Buds2 Pro sono decisamente superiori al modello precedente. Grazie alla nuova forma, si adattano ancora meglio alle orecchie e anche quando sono spente presentano un buon isolamento acustico. Il funzionamento di Audio 360 richiede l'attivazione nell'app Wear e mi ha colpito già con le prime Buds Pro (con mia infinita sorpresa anche durante lo streaming video, ma tutto dipende dalla traccia audio, ovviamente). L'effetto presenza funziona, cosa che non ci si aspetta da cuffie così piccole. Ma per provare la registrazione del suono surround - qui dobbiamo aspettare l'aggiornamento della shell One Ui alla quinta versione. È anche difficile valutare il lavoro del microfono con Beamforming, ma gli interlocutori mi hanno sentito perfettamente. E in che misura tutto questo sia stato influenzato dalla tecnologia "a occhio" è difficile da valutare. Non sono riuscito a valutare la funzione di prevenzione dell'inclinazione: a quanto pare, ho sbagliato qualcosa e non mi sono piegato sullo schermo in tre per 10 minuti (oppure non l'ho fatto abbastanza "bene"). Con la cancellazione del rumore attivata, le cuffie funzionano onestamente per 5 ore, come pubblicizzato. E questo al massimo volume del suono (di solito i produttori barano e annunciano la durata della batteria a volume medio, che può aumentare la durata della batteria).

Soprattutto, l'audio a 24 bit, per il quale dovreste prestare attenzione a questo modello, funziona bene. È facile capire la differenza a orecchio, anche in un test alla cieca. Naturalmente, per questo è necessario disporre di composizioni interessanti con un'ampia gamma dinamica (in questo caso è meglio ascoltare i dischi rimasterizzati del XX secolo, quando i musicisti tenevano molto di più alla qualità del suono e alla varietà degli strumenti rispetto a oggi). Il suono, come ci si potrebbe aspettare, è più ricco, con un dettaglio migliore. I bassi fanno il loro "bang-bang" in modo inaspettato per delle cuffie in miniatura. Non come in un cinema, ma ci si avvicina molto. Certo, sono sempre stato scettico su tutti questi formati audiophile lossless, considerandoli troppo complicati per me (cuffie speciali, lettori musicali speciali e costosi, e bisogna scaricare la musica separatamente, perché i servizi di streaming di massa non supportano questo tipo di suono). Ora tutto diventa molto più semplice (se Tidal sarà disponibile anche nel nostro Paese, allora tutti gli inutili sforzi fisici saranno ridotti al minimo). Quindi le Buds2 Pro aprono davvero una nuova strada nel suono anche per le cuffie Bluetooth in miniatura. Sono sicuro che ci saranno sempre più modelli di questo tipo e che li vedremo tutti in un futuro molto prossimo.

Compagni di linea

Tecnicamente, le Buds2 Pro sostituiscono le cuffie Buds Pro dello scorso anno. Esiste anche un modello interessante e più semplice (di transizione) delle cuffie Galaxy Buds2 dello scorso anno con cancellazione attiva del rumore, che ci ha fatto una buona impressione.

Caratteristiche comparative dei vicini di casa della linea Galaxy Buds2 Pro
Modello Buds Pro (2021) Buds2 (2021) Buds2 Pro (2022)
Peso dell'auricolare/custodia 6.3/44.9 г 5/41.2 г 5.5/43.4 г
Dimensione auricolare 20,5x19,5x20,8 mm 20,9x17,0x21,1 mm 21,6x19,9x18,7 mm
Dimensioni della custodia 27,8x50,0x50,2 mm 27,8x50,0x50,2 mm 27,7x50,1x50,2 mm
Riduzione attiva del rumore Riduzione intelligente del rumore ad attivazione vocale c'è Intelligente migliorata, silenziosa, ad attivazione vocale
Versione Bluetooth 5.0 5.2 5.3 LE Audio Ready
Microfoni 3 (1 SNR), DNN 3, VPU, DNN 3 SNR, VPU, DNN, Beamforming
Suono 16 bit 16 bit 24 bit (Hi-Res)
Audio a 360 c'è è +Dolby Atmos, registrazione audio 5.1 e 7.1 (One UI 5.0)
Capacità della batteria 61/472 mAh 61/472 mAh 61/515 mAh
Durata dichiarata della batteria con riduzione del rumore 5 (18) ore 5 (20) ore 5 (18) ore
Autonomia dichiarata senza cancellazione del rumore 8 (28) ore 7,5 (29) ore 8 (29) ore
Resistenza all'acqua IPX7 IPX2 IPX7

Samsung Galaxy Buds2 Pro Samsung Galaxy Buds2 Pro
  • Supporto per audio ad alta risoluzione a 24 bit per formati lossless
  • La funzione killer "Rilevamento vocale" è appena migliorata
  • Microfono con Beamforming
  • Ottima efficienza energetica
  • Supporto per le nuove funzionalità Bluetooth LE Audio
Controlla il prezzo

Ambiente competitivo

Quando si confrontano le Galaxy Buds2 Pro con i concorrenti nella classe delle cuffie in-ear TWS con cancellazione attiva del rumore, le prime cose che vengono in mente sono le Sony WF-1000XM4 con la loro cancellazione del rumore di riferimento e le nuove Apple Airpods Pro 2022. Entrambi hanno il vantaggio di Samsung nel prezzo (e nella tecnologia), anche se la questione è più che altro religiosa. Tra i modelli non molto più economici delle Buds2 Pro si possono considerare le stesse Buds2 o le JBL Live Free o le LG TONE Free FN7. Ma le Buds2 Pro le battono tutte in termini di rapporto prezzo/prestazioni. Possiamo anche pensare alle interessanti Edifier Neobuds Pro. Si tratta di cuffie ibride TWS con supporto Hi-Res, ma non ci sono state consegnate ufficialmente.

Cinque cose da sapere sulle Galaxy Buds2 Pro

  • Si tratta di cuffie intrauricolari TWS con cancellazione attiva del rumore.
  • Se stavate aspettando delle cuffie TWS con audio a 24 bit per ascoltare musica senza perdite, queste sono le cuffie giuste.
  • Sono così buone che vale la pena acquistare le Buds2 Pro per tutti i possessori di Buds Pro per sostituirle (la versione Bluetooth 5.3 promette anche nuove funzionalità in futuro).
  • Un'altra caratteristica fondamentale delle Buds2 Pro è la funzione Voice Detect, che disattiva automaticamente la musica amplificando i suoni circostanti non appena si inizia a parlare.
  • Quest'anno non hanno rivali sul mercato in termini di rapporto prezzo/prestazioni.

Approfondisci:

X
Samsung Galaxy Buds2 Pro
Cuffie intrauricolari TWS con cancellazione del rumore con suono ad alta risoluzione