Gli americani rischiano di non atterrare sulla Luna nel 2025 a causa di problemi con le tute spaziali e il modulo di atterraggio di SpaceX

Di: Maksim Panasovskyi | 03.12.2023, 00:23
Gli americani rischiano di non atterrare sulla Luna nel 2025 a causa di problemi con le tute spaziali e il modulo di atterraggio di SpaceX

Con un'alta probabilità, gli astronauti americani non saranno in grado di atterrare sulla Luna a tempo debito. Questa conclusione è stata raggiunta dalla Corte dei Conti degli Stati Uniti.

Ecco cosa sappiamo

Nel 2022, la NASA ha completato con successo la missione Artemis I, e alla fine del 2024 è prevista Artemis II. La prima missione con atterraggio umano è prevista per il 2025. Tuttavia, potrebbe non avvenire in tempo a causa di ritardi nello sviluppo del modulo di atterraggio e delle tute spaziali. Questi progetti sono gestiti rispettivamente da SpaceX e Axiom.

SpaceX ha recentemente effettuato un secondo tentativo di inviare nello spazio un sistema di razzi Starship dopo un test di primavera fallito. Il nuovo test ha avuto più successo, ma le comunicazioni con Starship si sono interrotte e il razzo Super Heavy è esploso durante la discesa.

Per quanto riguarda le tute spaziali, la NASA ha investito più di 400 milioni di dollari per costruirle. Tuttavia, alla fine si decise di acquistare le tute da Axiom. L'importo dell'accordo è stato di 229 milioni di dollari. L'azienda deve risolvere diversi problemi nello sviluppo delle tute spaziali. In particolare, fornire un rifornimento di ossigeno di emergenza.

L'agenzia spaziale sta cercando di sviluppare un sistema per l'atterraggio di persone sulla Luna con un anno di anticipo rispetto a quanto normalmente necessario per realizzare un simile progetto. Finora la data ufficiale per Artemis III è il 2025, ma è probabile che la missione abbia luogo all'inizio del 2027.

Il programma lunare Artemis riporterà gli americani sulla Luna. L'ultima volta che l'uomo è atterrato sul satellite naturale del nostro pianeta è stato nel 1972. Ora gli Stati Uniti sono in competizione con la Cina, che vuole inviare i suoi taikonauti sulla Luna entro il 2030.

Gli astronauti americani andranno nello spazio con la navicella Orion, creata da Lockheed Martin. Come vettore verrà utilizzato un razzo Space Launch System. Ma in orbita lunare, gli astronauti si trasferiranno sull'astronave SpaceX, che li porterà nella zona del polo sud della Luna.

Sei giorni dopo l'atterraggio, gli astronauti torneranno a casa. Le tute spaziali rimarranno all'interno dell'astronave, che non tornerà sulla Terra. La navicella rimarrà in orbita lunare a causa della mancanza di carburante.

Fonte: MSN