Un intero blocco di appartamenti da stampare in Texas con stampanti 3D

Di: Yuriy Stanislavskiy | 01.11.2021, 15:05
Un intero blocco di appartamenti da stampare in Texas con stampanti 3D

Icon, una start-up statunitense specializzata nella costruzione con stampanti 3D, ha annunciato il lancio del suo più grande progetto nel settore. La società ha firmato un contratto con lo sviluppatore immobiliare Lennar e lo studio di architettura Bjarke Ingels Group in base al quale i partner costruiranno 100 edifici residenziali privati nella periferia di Austin, Texas. La costruzione inizierà all'inizio del prossimo anno.

Icon utilizza stampanti 3D Vulcan che funzionano con un software specializzato. Il processo di costruzione utilizza una miscela proprietaria di Lavacrete che viene utilizzata per costruire le fondamenta, i muri e i tetti degli edifici. Il sistema informatico può costruire edifici fino a 278 metri quadrati. Edifici di queste dimensioni vengono eretti in 12-24 ore. Un'ulteriore opzione per l'azienda è quella di mettere dei pannelli solari sul tetto di ogni casa.

Quasi tutti i processi di lavoro in Icon sono robotizzati. Un sistema operativo converte autonomamente i disegni architettonici del futuro edificio in stampe 3D e controlla la stampante 3D durante la costruzione. Algoritmi con elementi di intelligenza artificiale sono utilizzati per registrare gli errori della stampante 3D in tempo reale, avvisare i costruttori dei problemi e accelerare la costruzione di nuovi edifici. Una volta che la stampante è finita, gli operai fanno riparazioni cosmetiche, installano porte e finestre e collegano elettricità e acqua.

I prezzi per gli alloggi nel nuovo blocco non sono ancora stati annunciati, ma l'anno scorso gli stessi identici edifici costavano tra i 40.000 e i 450.000 dollari a seconda delle esigenze del cliente.

Fonte: dimorare

Illustrazione: iconbuild