...e scatena i cani da guerra: Apple fa causa a NSO Group

Di: Yuriy Stanislavskiy | 24.11.2021, 15:43
...e scatena i cani da guerra: Apple fa causa a NSO Group

Apple ha intentato una causa contro la società israeliana NSO Group e i suoi proprietari OSY Technologies. L'accusa dell'azienda americana nasce dal comprovato spionaggio degli utenti Apple americani da parte di due aziende israeliane. La società chiede inoltre al tribunale di vietare al gruppo NSO di utilizzare i servizi e il software di Apple per prevenire ulteriori abusi.

Apple è stata l'ultima azienda a dichiarare chiaramente la sua posizione contro le azioni del gruppo NSO, dopo Microsoft, Meta (Facebook), Alphabet e Cisco Systems. All'inizio di questo mese, gli Stati Uniti hanno incluso la società israeliana nella lista dei banditi. Come ricorderete, quest'estate è stato pubblicato un altro rapporto sulle azioni del gruppo NSO, che per anni ha venduto il suo spyware Pegasus a governi non democratici di tutto il mondo, utilizzato per spiare giornalisti, esponenti dell'opposizione, leader politici, difensori dei diritti umani e altri persone "indesiderate".

NSO Gruppo ha creato strumenti per violare la sicurezza di vari dispositivi e prodotti, vendendo questi strumenti e conoscenze ai governi di tutto il mondo. Tuttavia, lo stesso gruppo NSO afferma di lavorare attivamente per prevenire l'uso improprio del proprio software. E noi, ovviamente, ci fidiamo volentieri di queste persone meravigliose.

La causa di Apple contro l'azienda ricorda che gli strumenti NSO sono stati utilizzati nelle campagne 2021 progettate specificamente per colpire gli utenti Apple e che i proprietari americani dei dispositivi dell'azienda sono stati tracciati utilizzando lo spyware NSO. La società ha creato oltre 100 ID Apple falsi per eseguire gli attacchi e, sebbene i server dell'azienda non siano stati direttamente hackerati, sono stati manipolati per aiutare in questi attacchi.

Apple ha anche già annunciato l'intenzione di donare 10 milioni di dollari, oltre a eventuali danni che prevede di ricevere in suo favore, Citizen Lab, l'Università di Toronto e altre organizzazioni che hanno contribuito a far luce sulle azioni del gruppo NSO.

Una fonte: reutersMela

Illustrazioni: Sora shimazaki