Recensione del Samsung Galaxy Fold4: il miglior smartphone per i geek

Di: Alex Chub | 12.11.2022, 16:49

Samsung non ha fretta di cambiare radicalmente i suoi smartphone di punta di anno in anno, ma lo fa in modo molto graduale e attento. Non sorprende che il nuovo Galaxy Fold4, pur avendo ricevuto molti miglioramenti in vari aspetti, in generale sia rimasto riconoscibile. Ma questo non impedisce a Samsung di aumentare le vendite di smartphone pieghevoli ogni anno. Grazie al suo fattore di forma, il Galaxy Fold4 è comodo da usare in viaggio in uno stato ripiegato come uno smartphone abbastanza comodo da usare con una sola mano. Per lavorare con i documenti, guardare contenuti video o utilizzare diverse applicazioni contemporaneamente, è adatta la modalità tablet espansa, supportata da miglioramenti software appropriati. Lo smartphone è dotato di due schermi di ottima qualità. Quello esterno è diventato più ampio rispetto al modello dello scorso anno. Quello interno, invece, è diventato leggermente più largo e ha ricevuto cornici più piccole lungo il perimetro. All'interno dello smartphone è installato il processore più potente del momento e una quantità sufficiente di RAM e memoria permanente. Anche il set di fotocamere è stato leggermente aggiornato, con scatti davvero più interessanti rispetto al modello precedente. Il corpo è realizzato in alluminio rinforzato, lo schermo esterno e interno hanno rivestimenti più resistenti e la cerniera è stata completamente ridisegnata, è diventata più sottile e più resistente. È disponibile anche la protezione IPX8 contro l'acqua, proprio come nel Fold3. Resta solo da aggiungere che Samsung Galaxy Fold4 ha un suono stereo di alta qualità e forte, supporta il lavoro con la S Pen e dimostra anche un'ottima durata della batteria, ottenuta grazie a un processore più efficiente dal punto di vista energetico. In generale, alcune lamentele sullo smartphone sono rimaste rispetto all'anno scorso: la piega sul display è diventata un po' più piccola, ma è ancora evidente, così come lo spazio tra le metà quando viene piegato. Il prezzo è ancora molto alto, anche se vale la pena notare che lo smartphone non è adatto a tutti. Si tratta comunque di un modello di nicchia per gli utenti più esigenti.

Samsung Galaxy Fold4 Samsung Galaxy Fold4
Il miglior smartphone per smanettoni
Uno smartphone pieghevole di punta con uno schermo AMOLED interno flessibile da 7,6 pollici e uno schermo esterno aggiuntivo da 6,2 pollici. Dotato di un processore top di gamma Qualcomm Snapdragon 8+ Gen 1, 12 GB di RAM e 256/512 GB o 1 TB di memoria integrata, una tripla fotocamera principale, una fotocamera frontale sub-screen all'interno e una standard all'esterno. È alimentato da una batteria da 4400 mAh e ha resistenza all'acqua IPX8.
Prezzo attuale su Amazon

6 motivi per acquistare Samsung Galaxy Fold4:

  • display AMOLED di alta qualità e molto luminoso con una frequenza di aggiornamento di 120 Hz e supporto per HDR10+;
  • design pieghevole e le relative funzioni software consentono di utilizzare lo smartphone in molti modi e scenari diversi;
  • componenti dalle massime prestazioni;
  • costruzione rinforzata e protezione dall'acqua IPX8;
  • fotocamere migliorate;
  • altoparlanti stereo di alta qualità.

3 motivi per non acquistare Samsung Galaxy Fold4:

  • la piega sullo schermo e il vuoto nello stato ripiegato sono rimasti;
  • costo elevato;
  • non avete bisogno di uno smartphone così multifunzionale.

Passaggio rapido:

  1. Cosa c'è nella confezione?
  2. In cosa differisce Samsung Galaxy Fold4 da Fold3?
  3. Che aspetto ha Samsung Galaxy Z Fold4?
  4. Quanto è comodo da usare e quali sono gli scenari di utilizzo?
  5. Quanto sono buoni gli schermi?
  6. Quali sono i metodi di sblocco?
  7. Quali sono le prestazioni, la memoria, il suono e la durata della batteria?
  8. Quanto è user-friendly l'interfaccia?
  9. Qual è la qualità delle fotocamere?
  10. Nel bilancio secco

Cosa c'è nella confezione?

Samsung Galaxy Fold4 è confezionato in una scatola nera piatta e quadrata con il nome del modello. All'interno c'è una dotazione minima, come in tutte le ultime ammiraglie Samsung. Lo smartphone stesso, la documentazione, una graffetta per il vassoio e un cavo con connettori Type-C su entrambi i lati. Potrebbero quindi esserci delle difficoltà se si dispone di un vecchio alimentatore con USB Type-A.

In cosa differisce Samsung Galaxy Fold4 da Fold3?

Se brevemente sulle principali differenze tra Samsung Galaxy Fold4 e il precedente Samsung Galaxy Z Fold3, vale la pena sottolineare quanto segue. In generale, lo smartphone è diventato più affidabile. I pannelli esterni ora utilizzano invece di Corning Gorilla Victus la sua versione migliorata Corning Gorilla Victus+. Promettono che anche lo schermo flessibile interno è diventato più resistente. Come in precedenza, korpus è realizzato nel cosiddetto alluminio Armor, lo smartphone ha una protezione contro l'umidità secondo lo standard IPX8 e può teoricamente resistere fino a 30 minuti in acqua dolce a una profondità massima di 1,5 m. L'azienda ha completamente riprogettato il meccanismo di cerniera dello smartphone. Non utilizza più ingranaggi, il che lo ha reso più sottile e leggero senza comprometterne l'affidabilità. Lo smartphone è diventato leggermente più leggero e più corto di 3,1 mm. La larghezza in posizione ripiegata è rimasta invariata: 67,1 mm, ma grazie alla nuova cerniera è stato possibile ridurre le cornici intorno allo schermo esterno e renderlo più largo di 2,7 mm. Le diagonali degli schermi sono rimaste invariate, ma il rapporto d'aspetto è leggermente cambiato. Quello esterno supporta ancora una frequenza di aggiornamento di 48-120 Hz e ha una luminosità di picco di 1000 nit. Quello interno ha ora una frequenza adattiva di 1-120 Hz e una luminosità di picco di 1000 nits (Fold3 ha 900 nits). Anche la fotocamera frontaledello schermo interno ha una risoluzione di 4 MP, ma la densità di pixel sopra di essa è aumentata, quindi non è così sorprendente. La fotocamera posteriore è diventata un po' più interessante: il modulo principale è ora da 50 MP e il teleobiettivo è ora da 10 MP (invece di 12), ma il rapporto di zoom è aumentato da 2x a 3x. Tradizionalmente, la linea Fold utilizza i migliori processori Qualcomm, in questo caso lo Snapdragon 8+ Gen 1 a 4 nanometri. Ci sono 12 GB di RAM, come prima, 256/512 GB di memoria interna e una versione da 1 TB. La batteria è invariata: 4400 mAh.

Specifiche tecniche
  Samsung Galaxy Fold4 Samsung Galaxy Z Fold3
Display principale Pieghevole Dynamic AMOLED 2X, 7,6 pollici, Infinity Flex Display, 2176x1812, 373 ppi, HDR10+, 1-120 Hz, luminosità di picco 1000 nits Pieghevole Dynamic AMOLED 2X, 7.6 pollici, Infinity Flex Display, 2208x1768, 373 ppi, HDR10+, 10-120 Hz, luminosità di picco 900 nits
Display esterno Dynamic AMOLED 2X, 6,2 pollici, 23,1:9, 2316x904, 48-120 Hz Dynamic AMOLED 2X, 6,2 pollici, 24,5:9, 2268x832, 48-120 Hz
Custodia All'apertura: 155.1x130,1x6,3 mm; chiuso: 155.1x67,1x14,2-15,8 mm, peso: 263 g Aperto: 159.2x128,2x6,9 mm; chiuso: 159.2x68x13,8-16,8 mm, peso: 282 g
Processore 64-bit octa-core 4nm Qualcomm Snapdragon 8+ Gen 1: 1x3,19GHz Cortex-X2 + 3x2,75GHz Cortex-A710 + 4x1,80GHz Cortex-A510, grafica Adreno 730 64-bit octa-core 5nm Qualcomm Snapdragon 888: 1x2,84GHz Kryo 680+ 3x2,42GHz Kryo 680+ 4x1,80GHz Kryo 680, grafica Adreno 660
RAM 12GB 12GB
Memoria flash 256/512GB/1TB UFS 3.1 256/512GB UFS 3.1
Fotocamera

Fotocamera principale: 50 MP, f/1.8, 23 EFR, 1.0μm, Dual Pixel PDAF, OIS; ultra-grandangolare: 12 MP, f/2.2, 123°; teleobiettivo: 10 MP, f/2.4, 66 mm EVF, 1.0μm, PDAF, OIS, zoom ottico 3x; frontale (interno): sub-schermo, 4 MP, f/.1.8, 2.0μm; frontale (esterno): 10 MP f/2,2 con autofocus

Fotocamera principale: 12 MP, f/1,8, 26 EFR, 1/1,76", 1,8μm, Dual Pixel PDAF, OIS; ultra-wide: 12 MP, f/2,2, 123°; teleobiettivo: 12 MP, f/2,4, 52 mm EVF, 1/3,6", 1,0μm, PDAF, OIS, zoom ottico 2x; frontale (interno): 10 MP f/2,2 con autofocus; anteriore (esterno): 10 MP f/2.2 con autofocus
Wireless Wi-Fi 802.11 b/g/n/ac/ax/6e (dual band, 2,4 e 5 GHz), Bluetooth 5.2 LE, NFC, ANT+, UWB Wi-Fi 802.11 b/g/n/ac/ax/6e (dual band, 2,4 e 5 GHz), Bluetooth 5.2 LE, NFC, ANT+, UWB
GPS GPS, A-GPS, GLONASS, BDS, GALILEO GPS, A-GPS, GLONASS, BDS, GALILEO
Batteria 4400 mAh, non rimovibile, ricarica rapida 25W, ricarica wireless 15W, ricarica wireless inversa 4400 mAh, non rimovibile, ricarica rapida 25 W, ricarica wireless 11 W, ricarica wireless inversa
Sistema operativo Android 12L + One UI 4.1.1 Android 11 + One UI 3.1
Sim-card 2xNanoSIM, eSIM 2xNanoSIM, eSIM
Inoltre protezione dall'acqua IPX8, scanner di impronte digitali nel pulsante di accensione, supporto S Pen scanner di impronte digitali nel pulsante di accensione, supporto S Pen

Che aspetto ha Samsung Galaxy Z Fold4?

Non avendo accanto al Samsung Galaxy Fold4 il predecessore Fold3 gli smartphone possono essere confusi. Gli smartphone sono quasi identici sia nel design che nella costruzione. Sì, Galaxy Fold4 è più sottile, più basso e più leggero, ma la differenza è minima. Pertanto, l'impressione generale di utilizzo è simile. Quando è piegato, lo smartphone è comodo da usare con una sola mano grazie alla sua larghezza ridotta: il pollice può raggiungere facilmente tutti i comandi necessari. Certo, il Fold4 piegato è più spesso degli smartphone standard, ma grazie a questo è più comodo da tenere in mano. Le cornici intorno allo schermo esterno sono diventate più piccole, ma sono ancora presenti. Anche se quando lo schermo è spento, o Always on Display, non sono visibili e l'intero pannello sembra un unico pezzo di vetro con bordi leggermente arrotondati. La fotocamera anteriore è realizzata in modo tradizionale, sotto forma di un piccolo foro rotondo.

Il display interno ha una diagonale di 7,6 pollici e proporzioni quasi quadrate, il che è davvero comodo quando si utilizza un browser, si lavora con documenti e diverse applicazioni contemporaneamente. La cornice è diventata più sottile e il lato è più piccolo, quindi lo schermo è un po' più comodo da usare. Sfortunatamente, c'è ancora una piega sullo schermo, anche se un po' più piccola. Ma ci si abitua rapidamente e durante la visualizzazione dei contenuti è quasi invisibile.

La fotocamera frontale sotto lo schermo è leggermente migliorata. L'area sopra di essa ha ricevuto una maggiore densità di pixel, quindi è meno evidente. Ma a certe angolazioni è ancora visibile.

Il telaio e la cornice dello smartphone sono realizzati in alluminio lucido rinforzato. In prossimità della cerniera, quando è piegato, c'è ancora uno spazio vuoto. È difficile dire se sia diventato più piccolo. Tutti gli elementi funzionali sono rimasti negli stessi punti del Fold3. Nella parte inferiore si trovano l'altoparlante, il connettore Type-C, il microfono e gli inserti in plastica per il funzionamento stabile delle antenne.

Sul lato opposto c'è un secondo altoparlante esterno, inserti in plastica e altri tre microfoni. Questo dovrebbe avere un impatto positivo sia sulla registrazione audio che sulla qualità delle videochiamate.

La disposizione dei pulsanti è rimasta invariata. Si trovano sul lato sinistro dello smartphone. Il pulsante di accensione si trova quasi al centro, mentre i due pulsanti del volume sono leggermente più in alto. In generale, la loro posizione è comoda sia quando si utilizza lo smartphone con la mano destra che con la sinistra. Sul lato sinistro è presente un vassoio per le schede SIM.

Per il nostro Paese è disponibile una versione che supporta l'installazione di due schede SIM, oltre alla eSIM. Sembra che ci si debba dimenticare della MicroSD nelle ammiraglie. Anche se questo non è fondamentale quando la configurazione minima prevede 256 GB di memoria.

La copertura metallica che copre la cerniera è lucida con incisione Samsung, come il modello precedente.

La cover posteriore è in vetro Corning Gorilla Victus+ smerigliato. Esiste una variante classica nera e una più insolita grigio-verde, che abbiamo recensito. Il colore si è rivelato molto piacevole, soprattutto sotto la luce naturale. La tripla fotocamera posteriore sporge in modo evidente dal corpo dello smartphone. Per questo motivo, traballa un po' sul tavolo e la vernice sugli angoli vivi può consumarsi con il tempo. Pertanto, sarà opportuno utilizzare una custodia protettiva.

Non ci sono stati cambiamenti radicali nel design, quindi quando si usa Samsung Galaxy Fold4 è molto vicino al suo predecessore. Tra le innovazioni utili vale la pena sottolineare un display esterno più ampio con cornici più sottili: rende davvero lo smartphone più comodo quando lo si usa in movimento con una sola mano. Il design è abbastanza affidabile, è presente la protezione IPX8 contro l'acqua. Per quanto riguarda il design, lo smartphone sembra costoso e nello stile delle ultime ammiraglie dell'azienda.

Quanto è comodo da usare e quali sono gli scenari di utilizzo?

La linea Fold è stata sviluppata con l'idea di renderla il più possibile varia in termini di scenari di utilizzo. Lo schermo esterno è sufficiente per tutte le funzioni di base (chiamate, messaggi, messenger, fotocamera). Il Samsung Galaxy Fold4, quando è piegato, è facile e comodo da maneggiare con una sola mano anche in viaggio. Quando è aperto, si trasforma in un tablet da 7,6 pollici. In effetti, i tablet da 7 pollici erano la norma. In questo formato è comodo navigare sul web, lavorare con i documenti e spedire la posta. A parte, vale la pena aggiungere il comodo multitasking. È possibile utilizzare contemporaneamente tre applicazioni che possono essere trascinate, ordinate e ridimensionate a piacere. Tali preimpostazioni possono essere salvate nella barra laterale per un avvio rapido. In questa modalità, nella parte inferiore appare un pannello come in Windows 11 o Mac OS con le applicazioni utilizzate più di frequente per il lancio rapido. Può essere nascosto o riportato sullo schermo con un tocco prolungato.

Il design e la presenza di uno schermo esterno consentono di utilizzare la fotocamera posteriore per gli autoritratti. È opportuno se la qualità della fotocamera anteriore non è soddisfacente o se è necessario utilizzare una fotocamera ultra-grandangolare per inquadrare più persone.

In posizione semiabbassata il Samsung Galaxy Fold4 è comodo da usare per le videochiamate e per lavorare con due applicazioni contemporaneamente. A parte, vale la pena menzionare il pannello della modalità di piegatura. Può essere attivata per ogni applicazione. Il punto è che in questa modalità l'applicazione viene visualizzata nella parte superiore dello schermo, mentre nella parte inferiore si trova un pannello con i controlli.

Ora qualche parola sugli scenari di intrattenimento per l'utilizzo del Samsung Galaxy Z Fold3. Anche giocare sullo schermo interno è abbastanza comodo. Innanzitutto per quanto riguarda i giochi, che vengono adeguatamente estesi a tutto schermo nonostante il rapporto d'aspetto non standard. La situazione è ovviamente un po' peggiore con i film: il vantaggio della grande diagonale scompare a causa dei formati standard di serie TV e film 16:9 e 21:9. Le barre nere rimangono. Le barre nere rimangono. D'altra parte, nella forma semi-piegata, il video viene riprodotto nella metà superiore dello schermo e i controlli e i video correlati si trovano nella metà inferiore. Anche questo è molto comodo. Leggere libri su uno schermo grande è molto piacevole: molte più informazioni si adattano allo schermo con una dimensione confortevole dei caratteri.

Samsung Galaxy Fold4 supporta il lavoro con S Pen, il che sembra abbastanza logico, data la diagonale del display interno. In generale, la funzionalità è già nota dai tempi del Samsung Galaxy S22 Ultra e del Note. È possibile disegnare, prendere appunti, c'è il supporto per la scrittura a mano, gli schizzi e molto altro. La forza di pressione e l'inclinazione sono riconosciute. E tra le funzioni aggiuntive, la possibilità di utilizzare la S Pen come telecomando con supporto per i gesti in aria. Esiste una piccola S Pen Fold Edition che può essere trasportata insieme allo smartphone in un'apposita custodia. E c'è la S Pen Pro, che è universale per i tablet e gli smartphone Samsung di punta. Lo stilo è più grande (come una normale penna), ha punte intercambiabili e due modalità: standard e per Fold, che tiene conto del rivestimento più morbido dello schermo.

Quanto sono buoni gli schermi?

Samsung Galaxy Fold4 ha aggiornato leggermente gli schermi. Le diagonali sono rimaste invariate, ma le proporzioni sono leggermente cambiate. Il display interno da 7,6 pollici Foldable Dynamic AMOLED 2X è diventato più vicino a una forma quadrata e ha una risoluzione di 2176x1812, la densità di pixel rimane di 373 ppi. Promette una luminosità di picco di 1000 cd/m2 (era 900), c'è il supporto per HDR10+, c'è il supporto per la frequenza di aggiornamento adattiva 1-120 Hz. Il rivestimento è diventato più resistente e ricorda al tatto il vetro. Anche se in realtà non lo è, quindi è più facile graffiarsi rispetto al solito schermo. Lo schermo esterno da 6,2 pollici Dynamic AMOLED 2X è diventato leggermente più ampio: 23.1:9, risoluzione - 2316x904. C'è anche il supporto per HDR10+ e la frequenza adattiva, ma 48-120 Hz. Lo schermo è protetto da Gorilla Glass Victus+. Entrambi gli schermi del Samsung Galaxy Fold3 erano di qualità eccellente e non sono sicuro che quelli aggiornati del Samsung Galaxy Fold4 siano facili da distinguere visivamente. Il margine di luminosità è molto ampio, i colori sono saturi, come di consueto per gli schermi AMOLED.

Tra le impostazioni troviamo una modalità scura (è possibile attivarla in base a un programma), la luminosità, la frequenza di aggiornamento, il comfort per gli occhi (adattamento automatico della temperatura del colore in base alla luce ambientale), le modalità di visualizzazione dei colori (colori saturi o naturali), il carattere e le sue dimensioni, la scala degli elementi dell'interfaccia e la suddivisione in due colonne per il display interno, così come Always on Display.

Il display interno in modalità "saturo" ha mostrato un'impressionante luminosità massima di 747,744 cd/m2, La gamma di colori è molto più ampia di sRGB e l'accuratezza del colore è molto vicina ai valori di riferimento.

In modalità "naturale", la gamma cromatica è vicina a sRGB e la deviazione dalla visualizzazione dei colori di riferimento è minima verso le tonalità fredde. La luminosità massima è leggermente inferiore: 712,753 cd/m2.

Il display esterno in modalità "saturo" mostra una luminosità massima molto vicina alla resa cromatica interna di 729,371 cd/m2.

In modalità "naturale", la resa cromatica è vicina alla modalità corrispondente del display interno. Ma la luminosità massima è significativamente inferiore 664,607 cd/m2. Anche se in valori assoluti l'indicatore è molto alto.

Confronto con altri modelli:

Nome del dispositivo Luminosità del campo bianco,
cd/m2
Luminosità del campo nero,
cd/m2
Contrasto
Schermo esterno di Samsung Galaxy Fold4 729.371 0
Schermo interno di Samsung Galaxy Fold4 747.744 0
Samsung Galaxy Z Fold3 479.32 0
Xiaomi 11T Pro 493.872 0
ASUS ROG Phone 5 482.347 0
Samsung Galaxy S21+ 437.906 0
Sony Xperia 1 394.97 0
Huawei P30 Pro 447.247 0

Quali sono i metodi di sblocco?

Le funzioni di sicurezza biometrica dello smartphone non sono state modificate. Una serie di sensori per le impronte digitali e il riconoscimento del volto da parte della fotocamera frontale. Il lettore di impronte digitali è abbinato al pulsante di accensione e si trova sul lato. Funziona in modo istantaneo e preciso, l'altezza della sua posizione è abbastanza comoda sia per la mano destra che per quella sinistra. Inoltre, può essere utilizzato per chiamare la tendina. Anche il riconoscimento dei volti è di serie. Viene utilizzata la fotocamera frontale. Tra le funzioni aggiuntive, è possibile attivare l'aumento automatico della luminosità del display per migliorare le prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione. E anche una funzione che impedisce il riconoscimento del volto ad occhi chiusi.

E per quanto riguarda le prestazioni, la memoria, il suono e la durata della batteria?

Samsung Galaxy Fold4 e Flip4 sono disponibili esclusivamente nelle versioni con il processore di punta Qualcomm. Niente Exynos. In questo caso, quindi, viene utilizzato il più attuale processore di fascia alta 64-bit octa-core 4nm Qualcomm Snapdragon 8+ Gen 1, che comprende 1 core ARM Cortex-X2 ad alte prestazioni con una frequenza di 3,19 GHz, 3xCortex-A710 a 2,75 GHz e 4 Cortex-A510 ad alta efficienza energetica a 1,8 GHz. Acceleratore grafico Adreno 730. RAM 12 GB LPDDR5 con possibilità di espansione tramite memoria interna. Che può essere di 256, 512 GB o 1 TB, di tipo UFS 3.1. Al momento si tratta quindi di uno degli smartphone più produttivi disponibili. Questo è confermato dai benchmark. Quindi non preoccupatevi che lo smartphone non possa "tirare" nessun gioco. E soprattutto che l'applicazione non ne valga la pena.

Il test di Throttling della CPU ha mostrato che lo smartphone si surriscalda leggermente con carichi massimi prolungati. Al termine di un test di 15 minuti, le prestazioni possono scendere al 74%, il che non è critico. Il case si scalda. Ma in condizioni normali, anche durante il gioco, lo smartphone rimane fresco e non presenta problemi di prestazioni.

L'applicazione di gioco proprietaria Game Center non è cambiata molto. Si tratta di un hub con tutti i giochi installati, le impostazioni delle prestazioni, la possibilità di disabilitare le notifiche, di scattare screenshot e video del gioco e le utility Game Booster. La più utile è Z Pref. È responsabile del monitoraggio del carico della GPU, della temperatura e degli FPS in tempo reale. I giochi sullo smartphone sono ottimi. Call of Duty Mobile con le impostazioni grafiche massime gira a 60 fotogrammi al secondo, NFS No Limits, Genshin Impact e Shadow Fight 3 - sempre a 60 FPS, Shadowgun Legends varia tra 90-120 FPS. In Diablo Immortal, per qualche motivo, il contatore degli FPS non viene visualizzato, ma con impostazioni grafiche elevate, la grafica è visivamente quasi stabile a 60 FPS.

Lo smartphone dispone delle seguenti interfacce wireless: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac/6e a doppia banda da 2,4 GHz e 5 GHz, Bluetooth 5.2 LE (sono supportati i codec aptX HD e LDAC), ANT+ e NFC per i pagamenti senza contatto. Sono supportati i sistemi di posizionamento globale GPS, GLONASS, GALILEO, BDS. Gli altoparlanti stereo integrati hanno un suono forte e di qualità abbastanza elevata, c'è persino qualcosa di simile alle basse frequenze. Non c'è un jack per le cuffie, quindi o un adattatore o il Bluetooth. il lettore musicale "nativo" supporta quasi tutti i formati standard, compreso il FLAC. Dal punto di vista funzionale, tutto è quasi standard, tranne l'Adapt Sound. Si tratta infatti di un miglioramento che tiene conto della perdita dell'udito dovuta all'età.

Lo smartphone utilizza una batteria da 4400 mAh, simile a quella del Galaxy Z Fold3. È supportata la ricarica rapida a 25 W tramite cavo, la ricarica wireless a 15 W e la ricarica wireless inversa. Non c'è la possibilità di misurare il tempo di ricarica a causa della mancanza di un alimentatore proprietario. Ma c'è qualcosa da dire sull'autonomia. A quanto pare, il processore Qualcomm Snapdragon 8+ Gen 1 e il software attuale sono meglio ottimizzati, perché anche con un uso molto attivo (compreso l'uso frequente del display interno), lo smartphone funziona per un giorno con una sola carica. Questo con diverse telefonate, molte comunicazioni in instant messenger, social network, navigazione web, YouTube ed e-mail sul grande schermo, circa un'ora di musica via Bluetooth, test di prestazioni e un po' di utilizzo della fotocamera. Quindi con un uso più moderato si può arrivare a 1,5 giorni.

E l'interfaccia?

Il Samsung Galaxy Fold4 gira su Android 12 con interfaccia One UI 4.1.1. Per essere più precisi - Android 12L, che è ottimizzato per lavorare con grandi schermi flessibili. Per saperne di più sulle caratteristiche di questa versione degli smartphone Fold, consultate il nostro sito . In generale, abbiamo la solita interfaccia utente Samsung One UI, che presenta una serie di comode funzioni per un grande display flessibile. Quindi, a partire dal solito: ci sono opzioni di visualizzazione con desktop e un menu delle applicazioni separato, navigazione con gesti e pulsanti, regolazione delle dimensioni della griglia e altro ancora. Tra le caratteristiche interessanti vale la pena sottolineare la versione "tablet" che consente di visualizzare le applicazioni sullo schermo interno, come sui tablet. È comodo per i messaggi, la posta e per lavorare con i documenti. Come già scritto sopra, è presente una barra delle applicazioni che ricorda quella dei sistemi operativi desktop. Contiene le applicazioni utilizzate più di frequente e, sul lato destro, le ultime due. Trascinando semplicemente il pannello sullo schermo, è possibile aprire rapidamente l'applicazione in modalità split screen. Le finestre possono essere ridimensionate e spostate a piacimento. È possibile configurare i desktop separatamente per ogni schermo, oppure duplicarli. Nelle impostazioni è presente una voce separata Labs con funzioni "sperimentali". Ad esempio, la modalità finestra forzata per le applicazioni che non la supportano e il pannello di piegatura. In alcuni casi, durante la piegatura, vengono visualizzati controlli aggiuntivi o un touchpad che svolge la funzione di touchpad, come nei computer portatili.

Application Manager consente di aprire le applicazioni in una finestra più piccola, di renderle traslucide o di ridurle a icona. Inoltre, vale la pena di menzionare i nuovi gesti. L'applicazione corrente può essere rapidamente commutata in modalità split screen passando due dita dal bordo destro o sinistro del display. E per aprire una finestra, basta scorrere il dito dall'angolo del display.

I pannelli laterali di Edge sono rimasti invariati rispetto alle versioni precedenti. Possono contenere sia strumenti utili sia icone per il lancio rapido di applicazioni preselezionate in modalità split-screen.

Applicazioni standard di Samsung:

Quanto sono buone le fotocamere?

Lo smartphone dispone di tre fotocamere posteriori, come in precedenza, ma due di esse hanno ricevuto alcuni miglioramenti. La fotocamera principale è ora da 50 MP con apertura f/1,8, 23 EVF, pixel da 1,0μm, stabilizzazione ottica e autofocus Dual Pixel PDAF. Si sostiene che catturi il 23% di luce in più rispetto ai 12 MP del Fold3. Il teleobiettivo non è più da 12 ma da 10 MP, ma con uno zoom 3x invece che 2x. L'apertura è f/2,4, EFR da 66 mm, dimensione pixel 1,0μm, PDAF, OIS. L'ultra-grandangolare è rimasto invariato: 12 MP, f/2,2, 123°, senza autofocus. Frontale (esterno) 10 MP con apertura f/2.2 e autofocus. Schermo secondario interno - 4 MP, f/.1.8, 2.0μm. L'applicazione della fotocamera è rimasta pressoché invariata: le modalità vengono commutate tramite scorrimento orizzontale, le modalità aggiuntive sono nascoste nella voce "Altro", ma possono essere estratte nell'elenco principale e l'ordine delle modalità può essere regolato a piacimento. Tutte le impostazioni principali, compresi flash, filtri, rapporto d'aspetto e zoom, sono visualizzate nella schermata principale. Lo zoom può essere regolato sia in modo fluido che con valori fissi. È presente una modalità multi-frame con ripresa simultanea con diverse fotocamere, modalità foto e video professionali e una modalità regista. Tra le funzioni aggiuntive c'è una modalità per scattare selfie con la fotocamera posteriore.

La fotocamera principale realizza foto molto belle in qualsiasi condizione. Di giorno i colori sono saturi e naturali, con molti dettagli. L'HDR funziona bene e "tira fuori" le parti scure e in ombra dell'immagine. La modalità notturna funziona bene e le foto sono di alta qualità. Anche se, naturalmente, i dettagli calano un po' e gli effetti collaterali degli algoritmi di elaborazione (sfumature gialle) sono leggermente visibili:

La fotocamera ultragrandangolare non è cambiata rispetto all'anno scorso, quindi è priva di autofocus e, naturalmente, più debole di quella principale. Sia in termini di dettagli che di gamma dinamica. In generale, le foto sono più scure, la grana appare di sera:

La fotocamera con teleobiettivo funziona bene nella maggior parte dei casi, anche se di notte appaiono anche artefatti evidenti:

Samsung Galaxy Fold4 Samsung Galaxy Fold4
  • Display AMOLED di alta qualità e molto luminosi
  • Componenti dalle massime prestazioni
  • Costruzione rinforzata e protezione dall'acqua IPX8
  • Fotocamere migliorate
  • Altoparlanti stereo potenti e di alta qualità
Controlla il prezzo

Nel bilancio a secco: quattro cose da sapere su Samsung Galaxy Fold4.

  • Samsung Galaxy Fold4 è lo smartphone più funzionale per gli utenti più esigenti.
  • È dotato di un grande schermo AMOLED flessibile interno e di uno esterno aggiuntivo di ottima qualità.
  • All'interno è presente il processore di punta Snapdragon 8+ Gen 1, 12GB di RAM e 256/512GB o 1TB di memoria interna.

Per chi vuole saperne di più:


X
Samsung Galaxy Fold4
Il miglior smartphone per smanettoni